L’orto didattico nelle scuole

Realizziamo nelle scuole orti e laboratori finalizzati all’educazione ambientale e alla conoscenza dell’agricoltura biologica.

Fare attività in un ambiente naturale, quale può essere un giardino scolastico, aiuta i bambini a mettersi in “contatto con la natura” ed apprendere nozioni attraverso l’esperienza diretta vissuta nell’osservazione e nella realizzazione concreta di un obiettivo quale un orto, una coltivazione in vaso, un piccolo giardino di piante officinali, una siepe mista.

“Ma perché fare a scuola, sia nella scuola dell’infanzia che nella primaria, un’attività di coltivazione o un vero e proprio orto?”

Le motivazioni pedagogiche e le valenze didattiche di tali attività sono molte:

  • un primo approccio empirico alle scienze naturali;fornisce elementi e abitudini di coscienza ecologica e ambientale (la fragilità ambientale, l’ecosistema, il problema dei rifiuti);
  • permette di riconoscere la provenienza del cibo e stimola la curiosità ad assaporare e gustare alimenti poco conosciuti e il mangiare sano (educazione alimentare);
  • crea abitudine al lavoro di gruppo con positive ricadute sui processi di socializzazione e sull’acquisizione di principi solidaristici;
  • conoscenza e rispetto del mondo vivente sia vegetale che micro-animale (insetti, molluschi ecc.);
  • occasione per lavorare in diverse attività complementari (drammatizzazione, disegno, attività manuali varie);
  • l’occasione di lavorare all’aperto e di fare un’ottima attività fisico-motoria.

“Il giardino scolastico può essere come un grande laboratorio, ricco di vita e di elementi naturali che si potranno conoscere attraverso l’esplorazione, l’osservazione, l’ascolto, la manipolazione e la coltivazione”.


Contattaci per avere maggiori informazioni e per progettare il vostro orto didattico. Associazionegea@yahoo.it e restate informati con il blog http://coltivaerbeeortaggi.blogspot.it.

Questa voce è stata pubblicata in Attività, Educazione ambientale, Elenco articoli, Mission, Proposte. Contrassegna il permalink.