Cosa è Gea?

Dieci anni di progetti sul territorio
Dal 2003 l’associazione Gea–onlus propone e sviluppa progetti: rifiuti, sviluppo sostenibile e tecnologie appropriate, alimentazione, ecosistemi, suolo e acqua, inquinamento sono i temi che abbiamo portato nelle scuole del veronese, dalle materne alle superiori.
Siamo stati a Bovolone, Legnago, Cerea, Sanguinetto, Gazzo Veronese, Angiari, Casaleone, Maccaccari, Isola della Scala, Sorgà, Bonavigo, Nogarole Rocca, Villafranca,  Colognola ai Colli, Garda.

Oltre ai percorsi elencati,  l’associazione ha  svolto, su richiesta dei Comuni e delle Scuole altre attività come : “Puliamo il mondo” ,  “Il festival delle idee”  di Cerea, “il Festival di Legnago”, “La giornata  ecologica”, la manifestazione “Ambiente in Gioco”,   “L’Albero per ogni nato” e l’annuale  “Giornata del risparmio energetico”. Ed ancora, i laboratori del gusto alla Fiera del Radicchio e il Pedibus  a Casaleone; il “Gemellaggio giovani (Italia – Bovolone-, Germania e Polonia) …

Una rete di collaborazioni
Inoltre collaboriamo con il Museo di scienze naturali di Legnago; con l’associazione Brusà, che gestisce l’omonima oasi a Cerea; con la cooperativa Ca’ Magre che gestisce la Palude della Pellegrina; con la Cooperativa Linfa della sezione WWF di Verona per l’oasi del Busatello; con l’associazione Valle del Menago di Bovolone; con il ConsorzioValle Grandi per il Bosco del Tartaro e progetti sulla “Risorsa Acqua”.

Siamo in contatto anche con alcune aziende agricole che sono diventate fattorie didattiche e cerchiamo di creare una rete fra loro in modo da valorizzare la particolarità della singola azienda dentro una proposta globale.
Dal 2007 collaboriamo con Achab Group,  una rete nazionale di comunicazione ambientale che progetta e realizza materiali e campagne di comunicazione sui temi ambientali, per la parte educativa nella zona di Verona; con “Il Giracose”, la onlus di Nogarole Rocca che raccoglie abiti, mobili, libri, (e ogni cosa che a qualcuno non serve più ma ad altri invece sì) e li rimette in circolo proponendo la buona pratica del riuso, con la progettazione ed realizzazione di percorsi sullo sviluppo eco-sostenibile  nelle scuole.
Gea-onlus nella primavera 2009, ha lavorato con l’ufficio ecologia del Comune di Bovolone per la progettazione e piantumazione di ”Non ti scordar di me”, un frutteto didattico con piante di specie che stanno scomparendo.  Gea ha organizzato la manifestazione “L’albero per ogni nato” (neonati del 2008) proprio nel frutteto destinando una pianta ad un bambino che ne diventa quindi custode e responsabile.

Bandi e concorsi 

Nel 2003 abbiamo partecipato al concorso provinciale Ecolab con la II media di Isola della Scala  realizzando un video sul problema rifiuti e su come sia possibile ridurne la produzione. Il video ha preso forma attraverso un canovaccio scritto dai ragazzi, interviste (al preside e all’assessore all’ecologia), riprese all’esterno.

Nel 2005 Gea-onlus ha vinto il Bando Junior della Regione Veneto con il progetto: “Mostra interattiva sul riciclaggio dei rifiuti” che è stato  realizzato a Cerea (prima settimana) e Isola della Scala (seconda settimana). Hanno partecipato le scuole al mattino, i cittadini e i giovani al pomeriggio e alla sera.
Nel 2006 Gea-onlus ha  partecipato alla stesura dei progetti per partecipare al Bando pluriennale provinciale 2006-08 per gli interventi di educazione ambientale nelle scuole.
Grazie a quei fondi sono stati realizzati:
1.“Partecip-Azione: partecipare con azioni concrete per una scuola a prova di sviluppo”. Progetto inserito nell’Agenda 21 a scuola, ha dato vita alla coltivazione di un orto biologico con elementi di educazione alimentare; allo studio dei rifiuti-risorse con produzione a scuola del compost; alla  piantumazione e cura di una siepe, con interventi pratici mirati a sensibilizzare i ragazzi sul risparmio idrico ed energetico e sulle zone verdi circostanti. Queste attività hanno coinvolto tutti gli studenti delle scuole elementari e medie inferiori di Sanguinetto e  anche le famiglie.
2. “Festa ad Ecolandia”  e “Rifiuti preziosi”. Progetti su rifiuti, raccolta differenziata e riciclaggio che hanno coinvolto le scuole elementari e medie di Bovolone. Grazie alle “Ronde Ecologiche” e alle varie “Feste di Ecolandia” il progetto ha poi coinvolto tutta la cittadinanza.